Una riflessione sulla teoria cinquecentesca del romanzo in Italia

 

dosso per giraldi 

 

Il saggio propone una riflessione sulle ragioni per le quali, in contrasto la ricchezza della produzione romanzesca in prosa sviluppatasi nel Rinascimento (sul solco degli antichi romanzi ellenistici, della tradizione cortese medievale e novellistica), le poetiche del Cinquecento approdino alla negazione sul piano teorico della categoria del romanzo in prosa. I principali trattati cinquecenteschi “dei romanzi” vengono messi pertanto a confronto, al fine di ripercorrere ed evidenziare le linee essenziali del dibattito critico sul tema.  

 

Cliquez ici pour télécharger l'article

Cerca nel sito